Screenshot 2015-07-16 21.38.44

Trieste 16 Luglio 2015

3,3 km in un ora ed 1 min scortata dagli agonisti della Triestina nuoto in un atmosfera da favola. Mare calmo, per la prima volta senza dover lottare con le correnti contrarie, sembra quasi una laguna, sulla mia destra c’è la montagna piena di verde che si affaccia sul mare, un paesaggio incantevole, la traversata parte dal bivio di Miramare, scesi in acqua mi posiziono fra due atleti che mi indicheranno la rotta mentre gli altri, i più piccoli saranno dietro di me. In mare c’è la Guardia Costiera con a bordo un medico del 118 e due gommoni sui quali sono presenti dei bambini diabetici, qualche genitore, mia madre, i miei osteopati e dei referenti della Triestina nuoto.

Le sensazioni in acqua sono positive, sono serena, e mi sento scivolare bene in acqua, bracciata dopo bracciata siamo in dirittura d’arrivo presso il Circolo Velico Barcola Grignano famoso per la gara velica di fama europea denominata Barcolana. Giunti a destinazione attendiamo l’arrivo di un atleta speciale che ha voluto partecipare all’evento effettuando le bracciate finali, il suo nome è Valentina una ragazza molto dolce affetta dalla sindrome di Down. Anche lei grazie allo sport ha trovato una forza interiore che non tutti conoscono, le stringo la mano dicendole che è stata bravissima e lei ricambia con un abbraccio ed un bacio.

Ci spostiamo quindi, nel piazzale del circolo velico dove è prevista la conferenza stampa, il piazzale è pieno di bambini dei centri ricreativi di Trieste e dei bambini diabetici facenti parte dell’associazione Insù di Trieste, la spontaneità dei bambini è unica e le domande arrivano numerose, sono felice di poter parlare con loro nella speranza di avergli lasciato un piccolo insegnamento, ovvero che nella vita non bisogna arrendersi mai!

Nel pomeriggio nella sala matrimoni del Comune di Trieste si è tenuto un incontro aperto alla cittadinanza dove si è parlato fondamentalmente dell’importanza dello sport come punto cardine di un corretto stile di vita, la regolare pratica sportiva previene tante patologie ed allunga la vita.

Oggi invece si è tenuto un congresso presso l’auditorium del Museo Revoltella dove si è parlato di diabete mellito di tipo 1 e sport, e di disabilità fisiche è sport, come potete vedere lo sport fa bene a tutti.

Alla prossima!

Tags: , , , , , , , , , , ,

monica

1comments

17 lug, 2015

News

Comments

[…] questo link il resoconto firmato direttamente da […]

Type a comment

Submit