IMG_4698

Lido di Camaiore 31 Luglio 2015

Emozionante tappa quella Toscana di Lido di Camaiore, un pò per aver rivisto tanti amici, un pò per aver ricordato Mauro Talini, un pò per aver conosciuto diversi bambini diabetici che erano li per assistere al mio evento.

Devo ringraziare l’Assonautica Lucca-Versilia, Mentarossa Idee in Movimento, l’associazione Ancora in Viaggio, Marta Graziani, Sabina Federigi per aver permesso che tutto questo accadesse.

Alle 10:30 abbiamo atteso sul lungo mare di Lido di Camaiore l’arrivo dei ciclisti, per ricordare Mauro tutti insieme, lui viaggiava in bici e diceva che la strada era il suo salotto, portava in giro per il mondo messaggi di speranza per i diabetici e per i più poveri, io ho voluto dedicare a lui questa tappa Toscana, so che lui veglia su di noi da lassù e che mi è vicino in questo viaggio.

Alle 11:30 avendo visionato le condizioni del mare, ho deciso di accorciare il percorso, spiego ai due agonisti che nuoteranno accanto a me che partiremo dal pontile per arrivare in spiaggia. Per raggiungere il pontile una moto ad acqua ci accompagna fino alla barca d’appoggio, dove ci sono ad attendermi Marta Graziani dell’AIPK onlus, Samuele Fazzi un ragazzo diabetico che avrebbe voluto accompagnarmi in questa nuotata perchè anche lui ama il nuoto, ma che a causa  di problemi di salute si è dovuto accontentare di osservare tutto dalla barca e un infermiera della Croce Rossa.

Si parte arrivando al pontile, si decide di nuotare entro i 350 mt dalla riva, perchè le onde li sono più morbide, ci buttiamo in acqua ed i due ragazzi si posizionano uno alla mia destra ed uno alla mia sinistra, due angeli custodi. Bracciata dopo bracciata siamo in dirittura d’arrivo, la barca d’appoggio comincia a suonare la sua sirena e sento le urla dei presenti che dicono ce l’hai fatta, sei arrivata. In spiaggia c’è una grande festa, tanta gioia, e nonostante la stanchezza accumulata in poco più di un mese, sono questi i momenti che mi ricaricano.

Fra foto e abbracci, arriva l’ora di pranzo e sono felice di poter pranzare con i miei piccoli amici diabetici, anche se sono seduta al tavolo accanto a loro, mi diverte vedere chi ha la glicemia migliore, chiedergli se hanno fame e vederli sereni.

Alle 17:00 siamo di nuovo in spiaggia per parlare del mio libro, di psicologia ed alimentazione, è un momento ricco di emozioni, subito dopo c’è la cocomerata organizzata dall’Assonautica per dissetare grandi e piccini.

Porterò nel cuore questa giornata, così come tutte le altre vissute fino ad ora.

Oggi sono arrivata a Castiglione del Lago e domani mi attende la tredicesima avventura, di questo lungo viaggio per l’Italia.

A domani.

 

Tags: , , , , , , , , , , ,

monica

0comments

01 ago, 2015

News

Comments

Type a comment

Submit