Il mio mare ha l’acqua dolce

“Mi sono ammalata a cinque anni.

Era estate, le vacanze appena cominciate. Io ero una bambina con i riccioli, volevo costruire castelli di sabbia in spiaggia con mio fratello e i miei cugini, ma ho dovuto cambiare programma. Siamo tornati in città e le vacanze le abbiamo passate nel reparto di Diabetologia per adulti. Avevo braccia lunghe e magre, livide dal gomito in giù: mi facevano un buco ogni due ore.

Ora le mie braccia sono remi: sento la forza che irradiano, sento i muscoli tendersi, le spalle ruotare, le mani irrigidirsi nell’impatto con l’acqua. A ogni spinta avanzo, a ogni spinta mi allontano dalla Monica che ha sofferto, che si è sentita in colpa per essersi ammalata, che si è sentita vittima. Toccare riva è il mio riscatto, la mia conquista. Poche bracciate ancora e sono libera: libera dalla mia rabbia, libera dall’idea di me come malata. Libera di essere solo Monica, la fondista, la prima donna diabetica di tipo 1 in Europa ad avere attraversato a nuoto lo stretto di Messina”.

Se Monica avesse dato retta ai medici, oggi non sarebbe più sana e nemmeno più felice. Impugnando la diagnosi di diabete di tipo 1, la medicina ufficiale la obbligava a una specie di vita a ostacoli: dieta ferrea, tanta insulina, orari rigidi e una blanda attività fisica per scongiurare il rischio di crisi ipoglicemiche. Un vero inferno. Ma Monica ha sempre sentito nel profondo della sua anima che, se avesse imparato a gestire la sua malattia, avrebbe potuto condurre una vita quasi normale. E oggi lo dimostra al mondo intero con le sue straOrdinarie traversate a nuoto in mare aperto, miglior testimonial possibile per le persone che lamentano la stessa patologia.

Il suo scopo ultimo non è toccare terra tanto per il gusto dell’impresa: è dimostrare al mondo che il diabete è una malattia ma non una barriera, e che imparando a gestirlo si può vivere una vita attiva e felice.

Questa la vera grande mission di Monica.

“Volevo dare un altro contributo alla diabetologia ed ai diabetici e pero che la mia storia possa essere d’aiuto
e che i non diabetici imparino a conoscere il nostro problema”

Nel 2014 Monica ha partecipato a diverse competizioni ma le sue energie si sono concentrate soprattutto nella stesura del suo libro “Il mio mare ha l’acqua dolce” edito da Mondadori .

Gallery foto

gallipoli4

Gallipoli

Vedi foto

gallipoli2

Gallipoli

Vedi foto

panoramica

Gallipoli

Vedi foto

gallipoli1

Gallipoli

Vedi foto

gallipoli4

Gallipoli

Leggi tutto

gallipoli2

Gallipoli

Leggi tutto

panoramica

Gallipoli

Leggi tutto

gallipoli1

Gallipoli

Leggi tutto